STRUTTURA E FINALITA'

RIVISTA DI DIRITTO TRIBUTARIO INTERNAZIONALE

Periodico quadrimestrale a carattere scientifico di proprietà del Dipartimento di Scienze Politiche della "Sapienza Università di Roma", pubblicato da "Sapienza Università Editrice".

Registro della Stampa Periodica: (Trib. Roma – Sez. Stampa, iscr. n. 654/96) ISSN: 1824-1476. Direttore Responsabile: Prof. Giovanni Puoti. 

Fondatore: Giovanni Puoti
Direttori: Andrea Amatucci, Jacques Malherbe, Giovanni Puoti, Claudio Sacchetto, Josè Manuel Tejerizo López

La Rivista di Diritto Tributario Internazionale è collocata nella fascia A della classificazione delle riviste scientifiche dell’area giuridica predisposta dall’ANVUR (Agenzia Nazionale di Valutazione del sistema Universitario e della Ricerca) che si propone di approfondire tematiche di diritto tributario internazionale, comparato ed europeo.

Il Comitato Scientifico della Rivista è formato da professori italiani e stranieri e integrato da una rete di Corrispondenti scientifici presenti in numerosi Paesi, europei ed extraeuropei.

La Rivista si avvale altresì di un Comitato di Revisori esterni che sottopongono a valutazione anonima la maggior parte degli scritti pubblicati nella prima e nella seconda sezione della Rivista, attenendosi ad un regolamento conforme ai requisiti indicati dall’ANVUR.

L’acquisizione, selezione e preparazione del materiale da pubblicare è curata da un Comitato di Redazione distribuito in diverse sedi localizzate sull’intero territorio nazionale, la cui Direzione è affidata a Fabrizio Amatucci e Pietro Selicato.

Allo scopo di agevolarne la diffusione all’estero, ogni scritto, oltre ad essere edito nella lingua dell’autore, è accompagnato da una traduzione integrale o da un abstract. Tra le lingue straniere è privilegiato l’inglese.

Ciascun volume si divide in tre sezioni.

Nella prima sezione (Dottrina) sono ospitati saggi di autorevoli docenti ed esperti, in gran parte stranieri.

La seconda sezione (Documenti commentati) è interamente dedicata alla giurisprudenza ed alla prassi e riporta le sentenze di maggiore interesse della Corte di Giustizia Europea e delle Corti nazionali, italiane e straniere.Tutti i documenti sono accompagnati da note di approfondimento curati da autori selezionati.

La terza sezione (Appunti e Rassegne) accoglie scritti di giovani studiosi, riflessioni su problemi di rilevante attualità, resoconti di convegni sulla fiscalità internazionale, recensioni e segnalazioni di libri e di scritti di particolare interesse pubblicati su altre Riviste, italiane e straniere.

La Rivista di Diritto Tributario Internazionale è una struttura scientifica aperta, un laboratorio al quale ogni studioso può, allo stesso tempo, attingere e fornire contributi di idee. Nel passato, essa ha costituito il motore di importanti approfondimenti nel campo della tassazione internazionale, promuovendo convegni e seminari in diverse Università e pubblicandone gli atti nei suoi fascicoli. Per consolidare e migliorare i risultati ottenuti, la Rivista, oltre a vantare una già consolidata rete di rapporti con centri di ricerca e prestigiose università italiane e straniere, è costantemente impegnata ad ampliare al massimo la sua diffusione nella Comunità scientifica internazionale, in modo da coinvolgere nel dibattito e nella ricerca un numero sempre maggiore di studiosi per affinare ulteriormente la qualità dei suoi contenuti grazie anche ad autorevoli ed indispensabili contributi dall’estero.